I Social Media sono utili alla tua (piccola) attività
Perché fare Social Media Marketing

I Social Media sono utili alla tua (piccola) attività

Tutti i vantaggi ed i falsi miti riguardanti i social.

Pubblicato il in Social Media
av_timer11 minuti di lettura

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

La presenza delle grandi aziende sui social è un elemento imprescindibile (che porta loro grandi guadagni) mentre le piccole e micro imprese sono sempre più distanti dai social e dal loro utilizzo a scopi aziendali. Le ragioni più comuni per cui le piccole aziende non sfruttano a dovere Facebook & co. sono varie: c’è chi non ne vede l'utilità, chi non è capace ad usarli e chi li usa in modo improprio.
Questo purtroppo è un grande limite delle piccole aziende italiane, che le porta ad essere sempre più lontane dalla loro clientela e dal loro mercato, perché impedisce loro di accedere a quei vantaggi che i social portano in dote alle aziende che decidono di adottarli: aumento della visibilità, aumento delle possibilità di business, creazione di relazioni con gli utenti, ascolto ed assistenza dei clienti e selezione di un target specifico, oltre al miglioramento del posizionamento del proprio sito.

Chi utilizza i social media in italia?

Tutti i grandi brand utilizzano più canali di comunicazione per parlare con i propri clienti. In questo ampio ventaglio di mezzi, quelli che non mancano mai sono i social media: Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, WhatsApp, Pinterest (e chi più ne ha più ne metta) sono sempre presenti nelle strategie dei grandi marchi, che accolgono sui loro profili milioni di utenti.
Ma a ben vedere anche le aziende che non possiamo definire multinazionali utilizzano i social network nella loro strategia di marketing: è il caso di quelle attività che sono conosciute entro i confini geografici nazionali o, magari, solo regionali.
Ognuno di noi ne ha in mente almeno una: magari la tua stazione radio preferita? Oppure quella catena di negozi di abbigliamento e calzature?
Ed infine, se analizziamo bene la situazione, ci accorgiamo che anche tra le piccole attività della nostra stessa città ce ne sono alcune (molto poche purtroppo) che utilizzano i social per comunicare e farsi pubblicità: il negozio di scarpe, quello di abbigliamento, il parrucchiere, la discoteca, il ristorante in centro… .
E quelle che lo fanno in modo strutturato ne traggono anche molti vantaggi a livello di lavoro.
È possibile che le due cose siano correlate?

Quali sono i 6 vantaggi dei social media (anche) per le piccole attività

Per rispondere alla domanda precedente nel modo più semplice possibile non ci resta che analizzare quali sono i vantaggi che l’utilizzo dei social media può portare ad un’attività, a prescindere dalla sua complessità o grandezza.
Infatti ciò che davvero fa la differenza non sono le dimensioni dell’azienda ma la strategia che la stessa applica: se la social media strategy è strutturata correttamente su obiettivi concreti e raggiungibili per l’attività stessa, allora i risultati faranno sicuramente la differenza.

Ottieni vantaggi dai tuoi social media

1. Aumento della visibilità dell’azienda

Ogni giorno più di 34 milioni di italiani sono attivi sui social media. Questo vuol dire che ci sono migliaia di persone della tua stessa città, tra le quali si nascondono decine di nuovi clienti, che puoi raggiungere attraverso la tua pagina social entrando nel loro smartphone o computer.

2. Aumento delle possibilità di business

I social nel nostro Paese contano milioni di iscritti che parlano tra di loro dei desideri e delle aspettative che hanno riguardo i prodotti ed i servizi che anche tu vendi quotidianamente. Sapere intercettare un bisogno condiviso dalla tua clientela significa proprio aumentare le tue chance!
Inoltre molti social media aggiornano continuamente le proprie funzionalità permettendoti di sfruttare le nuove tecnologie per promuovere i tuoi prodotti: Facebook, ad esempio, mette a disposizione la realtà aumentata perché i propri utenti possano “provare” i prodotti che le aziende caricano sulla piattaforma, mentre Instagram propone il Tag Shopping che permette di collegare i prodotti fotografati direttamente al tuo e-commerce per facilitarne l’acquisto.
Niente male come strumento per un piccolo negozio di ottica, vero?

3. Creazione di relazioni con gli utenti

Come ben sai, sentirsi parte di un gruppo è uno dei maggiori bisogni dell'essere umano. Creare dei legami e delle relazioni reali e durature con altri tuoi simili è un comportamento innato ed è proprio questo lo scopo principale dei social media: connecting people. Quando riesci a creare una relazione stabile con i tuoi utenti, anche attraverso i tuoi contenuti, le possibilità di trasformarli in clienti fedeli sono davvero alte, ed un cliente fedele è il bene più prezioso della tua attività.

4. Ascolto ed assistenza dei clienti

Per fidelizzare un cliente occorre saper essere pronti a rispondergli e ad assisterlo proprio nei momenti più critici: quando ha problemi con i tuoi prodotti o quando è stato protagonista di un disservizio. Insomma, quando qualcosa è andato storto e lui si lamenta sulla tua pagina, hai la possibilità di rispondergli per primo e di risolvere il suo problema rafforzando ulteriormente la fiducia nei confronti della tua attività. Oppure puoi lasciare la parte dell’eroe a uno dei tuoi concorrenti.

5. Selezione del target specifico

Un vantaggio davvero inestimabile dei social media è la possibilità di decidere quale contenuto mostrare ad un determinato gruppo di persone e persino quando mostrarglielo! Per capire bene quanto tutto questo sia importante per un’attività pensa a quanto detesti la pubblicità nel bel mezzo di un film e quanto, invece, ti piaccia vedere tutte le ultime novità per rimanere aggiornato sui tuoi interessi.
Ci sono centinaia di persone attorno a te alle quali interessano i tuoi prodotti! Grazie ad Instagram, e a tutti gli altri social, puoi mostrarglieli senza infastidire chi invece non ha alcun interesse a vederli.

6. Miglioramento del posizionamento del tuo sito

Infine un vantaggio extra: hai un sito web tutto tuo? Grazie all’integrazione con i social media riuscirai a sponsorizzare specifiche pagine ad un pubblico che conta milioni di persone, potrai inserire link in entrata e monitorare quanti utenti dei tuoi canali social visitano il tuo sito. E, dulcis in fundo, ecco la ciliegina sulla torta: Google sembra premiare quei siti che sono collegati a pagine social che manifestano un alto coinvolgimento con i propri utenti. Cosa dire? Ecco come prendere due piccioni con una fava!

Social media: i 3 pericolosissimi miti da sfatare

Dopo un’attenta spiegazione dei vantaggi dell’utilizzo dei social per le piccole attività e dopo aver dimostrato che sì, c’è una correlazione tra il modo in cui un’impresa utilizza i social media ed i risultati che la stessa ottiene, possiamo affermare che l’unico motivo per cui i social non funzionano per un’attività è perché questa non li sta usando nel modo giusto. Usare i social media nel modo giusto vuol dire non cadere in quelli che sono i falsi miti che ormai da molti anni circolano al riguardo.
Queste fake news sono per lo più percezioni sbagliate dell’intero mondo dei social che sono state portate avanti nel tempo per via della scarsa cultura digitale. Quindi iniziamo con lo sfatare il primo grande mito…

I 3 falsi miti sui social media

I social media sono utili solo alle grandi aziende

Questa è la prima leggenda metropolitana messa in giro da chi, pur di non provare strade nuove (ed a volte molto vantaggiose) è pronto ad inventare mille scuse. Infatti un utilizzo strategico dei canali social, scelti attentamente in base al proprio mercato ma soprattutto al proprio pubblico, permette a qualsiasi attività di trarre consistenti vantaggi dalla presenza sui social stessi.
Ogni attività che si affaccia al mondo digitale tramite i social media si apre ad un mondo di milioni di persone, il 99,99% delle quali ignorava la tua esistenza. Se questo ti sembra un vantaggio che può essere utile solo alle grandi aziende dovresti rivedere la tua idea di fare business.
Ovviamente c’è un prezzo da pagare: oltre ad impegno, tempo e soldi (non così tanti quanto credi) occorre essere pronti a mettersi in gioco, a sperimentare e metterci la faccia.
I social vivono di spontaneità, di realtà e di relazioni autentiche, tutti fattori che non possiedono solamente le grandi aziende, ma questa proattività spaventa molti imprenditori che invece non vogliono esporsi e preferiscono amalgamarsi al resto del mercato.
Se anche tu sei tra questi, allora i social non fanno per te. Ma probabilmente questo è l’ultimo dei tuoi problemi.

La gestione dei miei social media è qualcosa che posso far fare a mio cugino

Il secondo mito da sfatare è più subdolo e, quindi, pericoloso. Moltissime volte capita che un imprenditore si renda conto della necessità di utilizzare i social media per promuovere la propria attività ma, anche, di non essere in grado di farlo da solo.
Infatti serve operare un’analisi della propria attività per capire quale canale social sia il più indicato, creare una social media strategy in linea con gli obiettivi che si intende raggiungere, strutturare un piano editoriale per i vari social, creare contenuti efficaci e programmare la loro pubblicazione. La cosa migliore da fare è contattare un’agenzia specializzata in web marketing. Oppure…
«Oppure potrei rivolgermi al figlio di mia sorella, quel ragazzo di 17 anni che è così bravo con i videogame e con il computer! O quel mio amico che è una spada con gli smartphone. Certo lavora come impiegato, ma l’altra sera mi ha consigliato ed installato quell’app così utile per fare esercizi in casa. Sì, chiederò a lui, così risparmio anche qualcosa!».
Il grande errore che ancora troppe persone compiono è quello di ritenere i social media un passatempo e non un lavoro! Se così fosse Coca Cola, Nike, Apple& co. sarebbero aziende folli che investono fino al 20% del loro budget in social media strategy.
Il punto fondamentale è: quando hai mal di denti chiami il dentista o vai quel tuo amico che alle elementari si è cavato un dente da solo (e che ora ha un banco di ortofrutta)?

I social media sono gratuiti

L’ultimo mito che rimane da sfatare è forse anche quello più faticoso da far comprendere.
Ogni social media che si rispetti permette ad ognuno di noi di iscriversi gratuitamente, come singolo utente o come pagina aziendale, e di iniziare a vivere l’incredibile esperienza che lo aspetta.
E qui nasce il malinteso: un’iscrizione gratuita e la possibilità di pubblicare gratuitamente dei contenuti non significano che la piattaforma sia gratuita, ma solo che ci stiamo accontentando di usare la parte gratuita di quel canale.
Per fare un parallelo è esattamente come avere il proprio negozio: nessuno ci chiede di pagare per esporre al suo interno le nostre locandine, le offerte o semplicemente delle foto. Ma in questo modo le possono vedere solo le persone che sono già al suo interno, il grosso della clientela è al di fuori del negozio.
Bene, per poter affiggere all’esterno la mia locandina devo pagare il Comune, esattamente come per sponsorizzare un post su Facebook devo pagare Facebook Inc. Ti pare un’ingiustizia? Attraverso una locandina posso raggiungere solamente le persone che passeranno davanti a quella stessa locandina, solo poche alla volta e solo quando ci passeranno. Sponsorizzando su Facebook potrò raggiungere tutte le persone che mi interessano, tutte insieme, ovunque siano, nel preciso momento in cui vorrò raggiungerle.
Ah, dimenticavo! Il costo è di molto inferiore a quello dei canali “classici” utilizzati finora.

Pensi di poter fare a meno dei social media? Forse è il mercato che può fare a meno di te

Abbiamo visto come i social siano una risorsa per tutte le attività che decidono di utilizzarli come canali di comunicazione (e non come pagina dove condividere i propri sfoghi personali, vignette becere e messaggi minatori indirizzati a chi ci ha fatto un torto). Il segreto è avere la costanza e la continuità di mantenere una comunicazione attiva, interessante per i nostri utenti e soprattutto mirata ad un obiettivo.
Per farlo occorre strutturare una social media strategy, cosa che non può fare tuo cugino… ma possiamo farlo noi!
Vai a vedere il nostri servizi di Gestione della Pagina Social rivolto a chi ha una piccola attività ed ha compreso la necessità di utilizzare i social media per supportare il proprio business, ma non ha il budget delle multinazionali!

Utilizza i social, non sprecare soldi

Se sei convinto che questo servizio faccia per te e vuoi avere un’ultima visione d’insieme su quali siano i canali social più utilizzati in Italia, giusto per fugare le ultime perplessità riguardo l’effettiva presenza di un pubblico sconfinato di potenziali nuovi clienti, eccoti accontentato con gli ultimi dati del report Global Digital 2018 condotto da We Are Social.

  • come ti ho detto precedentementi gli italiani presenti sui social media sono circa 34 milioni, più di 1 italiano su 2!
  • di questi, oltre 30 milioni utilizzano i social da smartphone. Questo vuol dire che puoi contattarli in ogni momento!
  • le fasce d’età più presenti sono quelle che vanno dai 18 ai 54 anni. Come? Proprio la tua fascia di clientela? Che fortuna!
  • I social media più utilizzati sono YouTube, Facebook, Instagram, mentre le app di messaggistica più utilizzate sono WhatsApp, Facebook Messenger e Skype. Ma non preoccuparti, non devi necessariamente usarli tutti!

Per scegliere quale piattaforma social usare “basta” capire dove si trovano la maggior parte dei tuoi clienti e delle persone a cui vuoi rivolgerti e come utilizzare correttamente il canale. Infatti ogni social media ha un pubblico maggiormente attivo: ad oggi, ad esempio, su Facebook ci sono più over 30 mentre su Instagram ci sono i giovanissimi. Se hai un’agenzia immobiliare forse Instagram è leggermente fuori target per te.

Ci siamo, per questo articolo è tutto, ma ci sono ancora moltissimi argomenti da approfondire. Al prossimo articolo!

Se tu hai una mela ed io ho una mela e ce le scambiamo entrambi avremo ancora una sola mela. Ma se io ho un’idea e tu hai un’idea e ce le scambiamo allora entrambi avremo due idee! Condividi la cultura digitale.


Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca Mi Piace!

oppure seguici su Twitter!

Prima di andare via ti suggeriamo di dare un'occhiata a questi post che potrebbero interessarti:

Programma i tuoi post

Come fai gli auguri a chi segue la tua pagina?

Scarica gratis il video di auguri per i tuoi social.

Pubblicato il in Social Media
Local Web Marketing

Local marketing: come trovare i clienti vicino a te!

I 5 passi per impostare una campagna di Local Marketing su Facebook

Pubblicato il in Social Media
Ricevi la Guida alle Foto di Wybe

Come scattare le foto per i tuoi Social

Quali tipologie di foto vanno per la maggiore e come farle.

Pubblicato il in Social Media