Come scattare le foto per i tuoi Social
Ricevi la Guida alle Foto di Wybe

Come scattare le foto per i tuoi Social

Quali tipologie di foto vanno per la maggiore e come farle.

Pubblicato il in Social Media
av_timer8 minuti di lettura

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

"Un’immagine vale più di mille parole" è la sintesi perfetta della comunicazione sui social (e sul web in generale). Sempre di più, infatti, è necessario saper ritrarre se stessi e la propria azienda in maniera visiva. I grandi sovrani del passato ingaggiavano famosi artisti per farsi ritrarre e mostrare la magnificenza del loro regno, ed oggi? Più o meno funziona uguale: i grandi brand si affidano a pluripremiati fotografi o famosi registi per raccontare in immagini la loro azienda.
Ma, come sempre, la domanda che ci interessa riguarda le piccole attività: come possono fare? Ancora una volta la soluzione viene dai Social Media, questi potentissimi canali di comunicazione che mettono in contatto le aziende (grandi e piccole) con migliaia di persone. Questa volta però il canale che più ci interessa è Instagram, il social delle foto (ma non snobbiamo Facebook, mi raccomando!).
Scopriamo insieme tecniche e piccoli trucchi per scattare da soli foto perfette per questo social!

Come scattare foto perfette da pubblicare sui social media? Ecco 6 utilissimi consigli!

Se si dovesse sintetizzare in una sola parola la comunicazione più efficace sui social questa parola sarebbe: IMMAGINI.
Che siano in movimento o statiche, sono le immagini che meglio raccontano chi siamo e cosa facciamo sui social media, con buona pace dei copywriter che puntano ad accaparrarsi tutta l’importanza della comunicazione. Infondo la prima forma di comunicazione “scritta” di cui abbiamo traccia nella storia dell’umanità sono proprio le pitture rupestri, e di quei “testi” ancora ne capiamo il significato (a differenza dei primi sistemi di scrittura).
Insomma, le immagini sono da sempre la maniera preferita che il genere umano usa per comunicare, ed oggi vogliamo spiegarti come utilizzarlo nel migliore dei modi per la tua azienda. Anche se nulla ti impedisce di usare questi utilissimi consigli anche per il tuo profilo personale!
Prima di addentrarci nell’articolo ci tengo però a mettere bene in chiaro una cosa: io non sono un fotografo professionista, né questo è un blog di fotografia e, conseguentemente, in questo articolo non troverai un compendio sulla fotografia.
Quello che ti sto dando oggi sono dei consigli semplici, utili ed efficaci per sopperire alla mancanza di un fotografo professionista per gli scatti della tua pagina aziendale.
Vuoi un risultato alla Steve McCurry? Devi ingaggiare Steve McCurry.

Opere di Steve McCurry

Una volta chiarito questo aspetto… Iniziamo pure!

1) Utilizza app specifiche per scattare le foto

“Bel consiglio!” penserai, eppure non è così scontato: molte persone utilizzano direttamente l’applicazione su cui pubblicare la foto e questo è il primo grande errore.
Partendo dal presupposto che tu non abbia una fotocamera digitale (nel qual caso ti consiglio vivamente di utilizzare quella) usa l’app di default della fotocamera del tuo smartphone oppure scarica un’app pensata apposta per scattare foto.

2) Studia la composizione

Puoi non essere un fotografo professionista, ma ci sono due o tre trucchetti che puoi seguire comunque per scattare foto davvero buone da pubblicare. La prima che vediamo si chiama Regola dei terzi che consiste semplicemente nel dividere l’inquadratura del tuo schermo con quattro linee parallele ed equidistanti dai bordi, due orizzontali e due verticali. In questo modo avrai la schermata divisa in nove riquadri. La regola dei terzi ti dice di posizionare il tuo soggetto sui Punti Forti oppure lungo le Linee Forti. Alcune app hanno questa funzione di default, quindi non esitare ad usarla!

Regola dei terzi

Il secondo consiglio è quello di seguire le “linee naturali” per guidare l’occhio nella fotografia. Alcune volte i pendii delle montagne o, come nella foto qui sotto, le strutture architettoniche hanno delle linee che, se seguite, permettono di rendere la foto meno statica e ci dicono dove posizionare il nostro soggetto perché risalti in maniera “naturale”.

Segui le linee naturali

Terzo ed ultimo consiglio è quello di usare cornici fisiche per inquadrare il nostro soggetto.
Anche in questo caso si tratta di sfruttare al massimo l’ambiente che ci circonda: la mente umana è particolarmente attratta dalle figure circoscritte, mettendo il nostro soggetto all’interno di porte o finestre lo faremo risaltare automaticamente. Un altro stratagemma è quello di giocare con la simmetria ed i patterns, cioè quei motivi che si ripetono costanti e regolari: interrompere la regolarità di un pattern è un richiamo irresistibile per il nostro cervello.

Facciata di edificio con pattern

3) Fai più scatti allo stesso soggetto

Come ti ho già detto prima non utilizzare l’app della piattaforma, ad esempio Instagram, per scattare le tue foto ed ecco uno dei motivi per quel primo consiglio: devi scattare più foto dello stesso soggetto.
Devi imparare a cogliere l’attimo; un raggio di luce che entra dalla tua vetrina e colpisce in maniera particolare il tuo bancone dura pochi minuti, cerca di immortalarlo nel migliore dei modi. Nessun fotografo riesce a realizzare lo scatto perfetto al primo colpo, quindi neanche tu ci riuscirai. Non lo dico per disincentivarti, anzi voglio fare l’esatto opposto!
Sbizzarrisciti: prova a cambiare angolatura, altezza, luce, tutto quello che può venirti in mente e che pensi possa fare la differenza per migliorare la foto.
Realizza almeno 5 scatti dello stesso soggetto e rivedili dopo aver finito. All’inizio ti sembreranno tutti uguali, ma con un po’ di attenzione ti accorgerai che ce n’è una che risulta migliore delle altre: ecco, quella è la tua foto!
Come diceva Leonardo da Vinci:

«I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio.»

4) Ritocca le tue foto e lascia stare i filtri presenti sui social

Ebbene, sì! La bellezza nautre non esiste più ed anche le foto più semplici nascondono un lavoro di post-produzione. Per nostra fortuna esistono moltissime app (anche gratuite) che ci permettono di ritoccare le foto pur non essendo dei draghi con Photoshop.
A tal proposito eccoti servito un altro consiglio: non applicare i filtri che i vari Instagram e Facebook ti propongono! Si tratta di distorsioni di colori standard che il più delle volte rovinano il lavoro che hai fatto. Piuttosto spendi qualche minuto in più per modificare la luminosità della tua foto con le apposite app, vedrai che alla fine ci prenderai gusto e svilupperai capacità che non pensavi di avere. P.S.: questo è un altro motivo per non utilizzare l’app del social per scattare direttamente la foto!

5) Scopri cosa piace alla gente

C’è stato un periodo in cui tutti fotografavano i propri piatti e, tuttora, vedo foto sfocate, mosse e confusionarie delle serate dei miei amici.
È davvero difficile racimolare qualche like in questo modo perché, ad eccezione di chi ti conosce, a nessuno interessa il piatto di bucatini che ti sei preparato o la tua sbronza del sabato sera.
A maggior ragione se sei un’azienda devi saper pubblicare delle foto ben fatte e che siano interessanti per i tuoi follower: “Perché mai una persona dovrebbe smettere di scrollare il suo Feed e lasciarmi un bel cuoricino sulla foto?”.
Devi saper bilanciare le foto promozionali dei tuoi prodotti e quelle non promozionali e, soprattutto, devono risaltare tra tutte quelle presenti nel calderone.
Le foto che ottengono maggior riscontro su Instagram ritraggono paesaggi, tramonti, spiagge e silhouette, quindi cerca di volgerle a tuo favore!

6) Ricordati il formato

Ci sono alcuni soggetti che dovrebbero essere ritratti in determinati modi: ad esempio la Tour Eiffel. È probabilmente il più famoso monumento francese (oltre ad essere il souvenir più presente nelle case di chi è stato il Francia) e chiunque vada a Parigi gli scatta una foto da mostrare orgoglioso ai propri amici. Ora, la Tour Eiffel è un monumento molto alto (più di 310 metri) e se si vuole catturare questa sua caratteristica occorre scattare una foto verticale.
Tutto chiaro fin qui.
Ma se il formato delle foto del social è quadrato? Compariranno quelle fastidiosissime bande laterali? Be’, in questo caso bisogna ricorrere a degli escamotage. Non parlerò di quali trucchetti usare (come già sai non sono un fotografo) ma ti darò un consiglio utilissimo per evitarti spiacevoli sorprese: ricordati i formati delle foto!
Eccoti una tabella che racchiude le misure delle varie foto sui due principali social media: Instagram e Facebook.
Et voilà, les jeux sont fait!

Tabella guida per le dimensioni immagini su Instagram e Facebook

Crea uno stile riconoscibile

Insomma, che tu voglia scattare foto per il tuo profilo Instagram personale o per la tua pagina aziendale questi consigli ti torneranno sicuramente utili e, soprattutto, ti aiuteranno a crearti un tuo stile personale che gli utenti riusciranno a riconoscere in mezzo a tutti i post dei loro Feed.
Lo scopo scopo di ogni foto è quello di comunicare qualcosa, ed il miglior modo di comunicare con qualcuno è attraverso le emozioni, quindi trasmetti emozioni!
Hai diversi modi per farlo: inserendo il tuo prodotto all’interno di un ambiente evocativo, ritraendo il prodotto assieme ad una persona che ne incarna le qualità, o semplicemente scattando delle foto da catalogo che ne esaltino le caratteristiche fisiche.
Vuoi sapere come fare? Ricevi gratuitamente la nostra Guida pratica alle Foto per i Social Media nella quale ti diremo tutto ciò che ti serve per i tuoi scatti e ti guideremo passo passo alla realizzazione delle foto per i tuoi Social! Vai in fondo a questa pagina, iscriviti alla nostra Newsletter e ti invieremo la nostra Guida.
Niente di più facile!

Guida pratica alle foto per i social di Wybe Studio

Se tu hai una mela ed io ho una mela e ce le scambiamo entrambi avremo ancora una sola mela. Ma se io ho un’idea e tu hai un’idea e ce le scambiamo allora entrambi avremo due idee! Condividi la cultura digitale.


Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca Mi Piace!

oppure seguici su Twitter!

Prima di andare via ti suggeriamo di dare un'occhiata a questi post che potrebbero interessarti:

Programma i tuoi post

Come fai gli auguri a chi segue la tua pagina?

Scarica gratis il video di auguri per i tuoi social.

Pubblicato il in Social Media
Local Web Marketing

Local marketing: come trovare i clienti vicino a te!

I 5 passi per impostare una campagna di Local Marketing su Facebook

Pubblicato il in Social Media
Perché fare Social Media Marketing

I Social Media sono utili alla tua (piccola) attività

Tutti i vantaggi ed i falsi miti riguardanti i social.

Pubblicato il in Social Media