Come creare un post per Facebook
Gestire i tuoi Social Media

Come creare un post per Facebook

Ecco la guida che ti mostra come realizzare i tuoi post aziendali.

Pubblicato il in Social Media
labelTags:Facebook
av_timer7 minuti di lettura

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Una delle regole fondamentali dei social è generare engagement. La parola viene dall’inglese e vuol dire "coinvolgimento", rappresenta quindi il valore di quanto gli utenti che ruotano intorno ad una pagina interagiscono con essa.
Lo scopo di un’azienda che approda sui social non è solo quello di promuovere il suo brand, ma anche e soprattutto riuscire ad interessare la sua community, facendo in modo che i suoi seguaci interagiscano tra loro e con la pagina stessa. Il compito di chi scrive su una pagina quindi è quello di creare contenuti coinvolgenti che stimolino le persone all’azione e che creino un legame con la pagina allo scopo di fidelizzarli.
Le regole che seguono non sono una legge scritta, ma una guida per la creazione di post che ti aiutino a lasciare un segno nell’infinito mare di post che ogni giorno vengono pubblicati da te e dai tuoi competitor.

Realizzare contenuti per i social media

1. Inserisci nei tuoi post un contenuto grafico (foto o video)

Esistono parecchi studi in merito a come reagiscono le persone ad un post e possiamo dire che su Facebook corredare un post con un immagine o, ancora meglio, un video ti porterà statisticamente il 104% di commenti in più e un aumento dell’84% di click sul post.
Puoi utilizzare immagini evocative, emozionanti, divertenti o provocatorie; ovviamente la scelta andrà fatta in base al tipo di contenuto che hai deciso di pubblicare.
Una cosa importante da considerare quando si pubblicano immagini su Facebook è la dimensione: ricorda che attualmente le dimensioni di una foto per la News Feed è di 940 x 788 px; mentre una foto per un annuncio (Adv) è di 1200 x 628 px.
Se non sei un grafico, un fotografo o un videomaker, il web ti viene comunque in aiuto con moltissimi strumenti online: uno dei più interessanti per creare velocemente immagini per i social è Canva, una piattaforma che ti permette facilmente di creare belle immagini in poco tempo, completamente gratuita.

2. Crea messaggi brevi e con obiettivi definiti

In questo caso la statistica ci offre un dato importante: è dimostrato che i testi con 80 caratteri o meno ottengono il 66% di engagement in più.
Ogni post ha il suo scopo e, come già detto per le immagini, puoi interagire con il tuo pubblico in molti modi, l’importante è che il linguaggio scelto sia semplice e il messaggio che vuoi trasmettere sia chiaro: chi entra su Facebook non vuole perdere tempo a capire messaggi complessi o difficili da interpretare, se non risolvi il suo problema o non lo incuriosisci passerà al post successivo nel giro di pochi secondi!

3. Aggiungi le emoticon e mantieniti informale

L’utilizzo delle “faccine” non è solo per i Millennial, attirano l’attenzione e alleggeriscono il testo, per questo sono molto utilizzate. Usale nei tuoi copy e vedrai che arriverai a raggiungere il 50% in più di like e il 30% in più di commenti! ;D

Usare le emoji

4. Di’ sempre alle persone cosa vuoi che facciano

I tuoi contatti non hanno idea di quello che vuoi da loro, quindi faglielo capire sempre! Invita all’azione, chiedigli di contattarti, fatti lasciare la mail, fagli capire cosa vuoi da loro.
Devi sempre stimolare la loro curiosità e creare situazioni in cui possano interagire tra loro e con te, puoi farlo alimentando sempre la conversazione rispondendo ai commenti, moderando e dando sempre nuovi stimoli, così riceverai sicuramente più interazioni per i tuoi post.

5. Rimuovi o abbrevia i link dal testo del post

Questo è più che altro un trucco, ricordi che ho detto che i post con un testo di 80 caratteri o meno hanno più engagement?
Quindi hai circa 80 caratteri per catturare l’attenzione dei tuoi utenti, se ne utilizzi troppi per il link del tuo articolo non ne avrai abbastanza per il tuo messaggio.
Facebook in questo caso ti viene in aiuto, una volta aggiunto il link al tuo post, crea in automatico un’anteprima del post permettendoti di cancellare il link completamente. Agli utenti basterà cliccare sull’immagine che comparirà automaticamente nel post per essere reindirizzati verso il link.

6. Fai schierare gli utenti

Se il tuo scopo è quello di aumentare il coinvolgimento degli utenti con la tua pagina, utilizzando una domanda nei tuoi post attiverai in loro il bisogno di rispondere e di schierarsi da una parte o dall’altra (100% in più di commenti). Il dover prendere una posizione li porterà a rispondere e interagire con gli altri; stai però attento a polemiche e discussioni che potrebbero sorgere in queste situazioni, fai sempre da mediatore e cerca di mantenere sempre i toni delle conversazioni pacati.

7. Utilizza le Reaction

Un altro strumento che Facebook ci ha messo a disposizione ultimamente sono le reazioni. Un utente può interagire con i post dei suoi amici o delle pagine che segue non più solamente con il classico “Mi Piace” ma farti capire il suo stato d’animo tramite le emoticon più comuni.
Un modo alternativo di utilizzare questa funzione è di creare dei sondaggi a cui i tuoi follower possono rispondere proprio con le emoticon.
Va da sé che questo tipo di sondaggio non ha valore legale, ma comunque più aiutarti a coinvolgere più persone sulla tua pagina contribuendo alla sua crescita.

8. Cura i post con cui condividi gli articoli del tuo blog

Premettendo che è importante curare tutti i post che pubblichi sulla pagina, una particolare attenzione va posta su quelli che pubblicizzano gli articoli del tuo blog.
Una cosa che viene sempre sottovalutata è l’importanza fondamentale del titolo: si tratta della prima cosa che viene letta, quindi deve essere chiaro e accattivante. Un buon titolo porta l’utente a cliccare sull’articolo, leggerlo e diffonderlo aumentando sicuramente la tua visibilità.

9. Scegli quando pubblicare i tuoi post

A che ora pubblico il mio post per far si che lo vedano più utenti possibile?
Di studi sul tema ce ne sono veramente tanti, ma nessuno dà una risposta chiara e precisa alla domanda: secondo alcuni è meglio pubblicare la sera, per altri solo dal lunedì al venerdì, altri ancora dicono il contrario e invece concentrano le pubblicazioni nel fine settimana. La soluzione è una sola: sperimentare!
Pubblica i tuoi post in giorni diversi e ad orari diversi, annota quello che succede e cerca di capire quando i tuoi utenti sono più presenti. Anche in questo caso Facebook ci rende la vita più semplice attraverso gli Insight della pagina, studiando il nostro pubblico e dandoci un’idea di quando sono più attivi ora per ora, tutti i giorni della settimana. A noi non resta che annotare le informazioni e decidere quando vogliamo pubblicare. Inoltre, per facilitare ancora di più la gestione delle pubblicazioni, abbiamo la possibilità di programmare i nostri post così che escano automaticamente senza dover impostare promemoria per ricordarci di postare il nostro ultimo articolo a ora di cena!

10. Sponsorizza i tuoi post

Che Facebook non sia gratuito lo sappiamo tutti, ma come guadagna se non si fa pagare da chi lo utilizza?
Facile, con i soldi che le grandi marche e noi tutti investiamo per far si che i nostri post siano visibili! Attualmente l’algoritmo che gestisce i post (in pratica quello che decide cosa farci vedere sul News Feed) lavora secondo il principio maggior engagement maggiore visibilità. Praticamente più un post scatena la reazione degli utenti con like e commenti, più sarà riproposto sui News Feed di tutti quelli che mostrano interesse per la pagina.
Quindi se la tua pagina ha pochi seguaci, per te, piccolo imprenditore, risulta difficile riuscire a fare breccia nell’immensa mole di post che vengono pubblicati ogni giorno... a meno che non decidi di sponsorizzare i tuoi post! Con la sponsorizzazione decidi tu a chi far vedere il tuo post e per quanto tempo, Facebook lavora per te raggiungendo tutte le persone che rispettano le caratteristiche che hai scelto.

Interazione con social media

I 10 punti che ti ho elencato non sono una guida dettagliata da seguire punto per punto per scrivere il post perfetto, ma una base da cui partire, tutto quello che devi sapere per creare dei post che coinvolgano il tuo pubblico sui social media.
Questi consigli, con le opportune modifiche, possono essere adattate a tutti i canali social, ovviamente sta a te conoscere il tuo pubblico e cercare di capire come invogliarli ad interagire.

Se tu hai una mela ed io ho una mela e ce le scambiamo entrambi avremo ancora una sola mela. Ma se io ho un’idea e tu hai un’idea e ce le scambiamo allora entrambi avremo due idee! Condividi la cultura digitale.


Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Vuoi applicare il metodo Data Driven nella tua attività?

Noi di Wybe siamo determinati a far crescere le micro-imprese italiane. La nostra unica domanda è: tu sei altrettanto determinato?

Richiedi l'analisi gratuita

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca Mi Piace!

oppure seguici su Twitter!

Prima di andare via ti suggeriamo di dare un'occhiata a questi post che potrebbero interessarti:

Programma i tuoi post

Come fai gli auguri a chi segue la tua pagina?

Scarica gratis il video di auguri per i tuoi social.

Pubblicato il in Social Media
Local Web Marketing

Local marketing: come trovare i clienti vicino a te!

I 5 passi per impostare una campagna di Local Marketing su Facebook

Pubblicato il in Social Media
Perché fare Social Media Marketing

I Social Media sono utili alla tua (piccola) attività

Tutti i vantaggi ed i falsi miti riguardanti i social.

Pubblicato il in Social Media